Cerca

Iscriviti alla newsletter

FAQ>>Scelgo una psicologa o uno psicologo?

Scelgo una psicologa o uno psicologo?


Spesso quando una persona è alla ricerca di un professionista che lo possa aiutare in un momento di crisi, di difficoltà, si chiede se è meglio scegliere uno psicologo dello stesso sesso oppure no.

Sicuramente la popolazione delle psicologhe in Italia è più vasta di quella degli psicologi, quindi nella ricerca e più probabile che troverete maggiormente psicologhe. Questo però non toglie che la ricerca sia data per scontata.

E', infatti, importante quando si sceglie un professionista valutare attentamente gli aspetti che possono favorire una maggiore accoglienza indipendentemente dal genere.  Vi sono tante variabili che si possono considerare nella scelta di uno Psicologo o di una Psicologa, ma sicuramente una tra le più importanti riguarda il sentirsi a proprio agio, sentirsi accolti, sentire di poter parlare liberamente di qualsiasi argomento anche legato alla sessualità. La scelta, quindi,  dipenderà dalla personalità e dallo stile e dalla formazione della Psicologa o dello Psicologo.

Ciò non toglie che se, sappiamo di sentirci più a nostro agio con persone dello stesso sesso o al contrario dell'altro sesso sia più conveniente dare ascolto a ciò che ci fa sentire meglio. Al contrario, invece la scelta opposta (non mi trovo a mio agio, quindi lo scelgo) non credo possa dare grandi risultati. Penso, tuttavia che una volta conosciuta il o la professionista sia necessario dare ascolto alle nostre sensazioni e all'osservazione della relazione qualunque sia stata la scelta.