Cerca

Iscriviti alla newsletter

FAQ>>come riconoscere un attacco di panico?

come riconoscere un attacco di panico?

Gli attacchi di panico si presentano come una sensazione di paura travolgente ed inarrestabile che sorge all'improvviso, senza ragione apparente. Di solito questa paura cessa dopo 10-20 minuti, lasciando nella persona una profonda spossatezza: gli attacchi di panico, per quanto estremamente spiacevoli, non sono pericolosi. Spesso gli attacchi di panico non vengono riconosciuti come tali e guariscono senza una cura specifica, ma talvolta diventano recidivi e arrivano ad interferire in modo significativo con la vita del soggetto, che limita la propria libertà personale per timore di un nuovo attacco e può sviluppare una depressione concomitante. Il disturbo di solito esordice nella tarda adolescenza o nella prima età adulta, con una percentuale due volte maggiore nelle donne rispetto agli uomini.

psicologo Torino - ansia depressione attacchi di panico

Quali sono i sintomi degli attacchi di panico?
I sintomi ansiosi che compaiono durante un attacco di panico possono includere uno o più dei seguenti segnali:
- aumento della frequenza cardiaca, tachicardia
- dolori al torace
- nausea o disturbi addominali
- difficoltà di respirazione, "fame d'aria".
- difficoltà di deglutizione
- terrore quasi paralizzante
- vertigini, stordimento, confusione
- sensazione di "ovatta" nella testa
- tremori leggeri o a grandi scosse
- sudorazione
- vampate di calore 
- senso di freddo improvviso agli arti o alle mani o ai piedi
- torpore o formicolio alle dita delle mani o dei piedi
- paura di impazzire o di perdere il controllo della propria mente
- paura di morire in quel momento
-depersonalizzazione, sentirsi distaccati da tutto e da tutti.

Quali sono le cause degli attacchi di panico?
Esiste senza dubbio per gli attacchi di panico una famigliarità che fa pensare ad una componente genetica, così come situazioni di abuso durante l'infanzia o l'essere stati recentemente sottoposti a gravi stress quali un lutto o una separazione sembrano essere fattori predisponenti. 
In generale si evidenzia nei soggetti che soffrono di attacchi di panico una tendenza al disconoscimento di emozioni negative quali la rabbia o il senso di colpa, che vengono nascoste anche a se stessi, trasformate nel loro opposto e spesso espresse con sintomi fisici.

Quali sono i rimedi per gli attacchi di panico?
I trattamenti di elezione per il disturbo da attacchi di panico sono la psicoterapia e il trattamento farmacologico. Nel caso ci si riconoscesse nei sintomi indicati è importante rivolgersi ad uno psicologo per ricevere una diagnosi e impostare la corretta terapia.
I sintomi possono essere una chiamata al cambiamento di se e delle proprie scelte  di vita, alla ricerca della serenità smarrita e di una vita più piena.

Leggi anche l'articolo Guarire dagli attacchi di panico